conosci te stessa, menopausa

Quattrocento cicli per brillare

Siamo diamanti grezzi e non lo sappiamo.
E anche quando lo intuiamo, ci risulta comunque difficile crederci davvero. Difficile credere di non avere qualcosa di storto che bisogna raddrizzare, di non dover fare di più e meglio, di poter realizzare tutto quanto desideriamo senza sentirci pretenziose o ingrate o in colpa… E insomma c’è sempre un “devi” di mezzo a spingerci o a portarci fuori strada e un “non puoi” a trattenerci. La maggior parte di noi arriva così alla menopausa. In corsa e in affanno.

Quattrocento cicli, uno più uno meno, a sussurrarci che siamo diamanti grezzi, ma a noi sembra proprio troppo. E se finora è stato difficile crederci, adesso nel bel mezzo del cambiamento, bombardate da messaggi fuorvianti, diventa inverosimile. E l’affanno aumenta.

“Non andremo più bene del tutto” è uno dei pensieri ricorrenti in questo periodo comunemente inteso come l’inizio della decadenza. Il malessere ci trascina in una spirale in cui fatichiamo a trovare spazio per nutrire noi stesse mentre la menopausa è l’invito a fare proprio questo. Creare cose buone per sé per brillare di luce propria. Come un diamante.

Se ricorriamo alla metafora dell’abat-jour citata da Miranda Gray, maestra di ciclicità femminile, con quattro lati ognuno di un colore corrispondente all’energia di ciascuna fase del ciclo, durante gli anni delle mestruazioni possiamo vedere un lato del paralume alla volta a seconda della fase energetica nella quale ci troviamo.
Dopo la menopausa siamo la lampadina al centro, simbolo di consapevolezza, che illlumina e contiene tutti i colori. Da qui li possiamo osservare in contemporanea e da questa prospettiva non c’è perdita o condanna, ma semmai un dono che è un ampliamento di visuale, una personale ricchezza.
Non è, però, una capacità che ci arriva in automatico. Occorre l’accoglienza amorevole di noi stesse

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...